Scendi in basso

News

Aglietti: “Importante invertire il ruolino di marcia al Del Duca”

17/03/2017


Alla vigilia della sfida interna con il Cittadella, Mister Aglietti ha presentato così il match:

 

“Domani servirà una prestazione importante, dobbiamo cercare di vincere ripetendo la gara di Verona perché in alcune partite in casa abbiamo raccolto meno di quanto prodotto. A Verona ci davano tutti per spacciati, ma, senza peccare in presunzione, alla vigilia ero fiducioso,  un po’ per il momento che stavano attraversando i veneti, un po’ per l’assenza di Pazzini. Era normale soffrire in un match del genere, ma abbiamo dato prova di compattezza, sacrificio, disponibilità a correre per il compagno, abbiamo fatto gioco di squadra.

Domani siamo attesi da un altro match insidioso, il Cittadella è una squadra organizzata, che offre un gioco che credo sia uno dei migliori della Serie B; i veneti sono partiti molto bene, hanno un ambiente sereno, senza pressioni e questo è certamente un vantaggio. Quanto a noi, in casa dobbiamo tornare a vincere, dovremo sfruttare le occasioni, che potranno anche essere in numero inferiore rispetto al solito, ma dobbiamo essere cinici. Sarà fondamentale rischiare poco e non subire gol perché ultimamente ne abbiamo incassati troppi; dovremo cercare di non far giocare l’avversario e non consentendo  il palleggio. Potrebbe servire più peso davanti, ma ci sto ancora pensando. Favilli? Ha lavorato bene e mi è dispiaciuto lasciarlo fuori in alcune gare; potrebbe tornare dal 1'. Della sua convocazione in Nazionale Under 21, così come di quella in Nazionale maggiore di Slivka o di quelle in Under 20 di Cassata, Felicioli e Orsolini siamo tutti molto contenti; è una soddisfazione per la Società, va dato merito al Direttore Giaretta, che ha portato qui questi ragazzi, a Cardinaletti e al Presidente che stanno portando avanti un progetto sui giovani in maniera concreta, ma il merito è anche dei ragazzi e della squadra, che sta consentendo loro di esprimersi al meglio. L'Ascoli Picchio in questo momento a livello di presenze in Nazionale è al top, dispiace solo perché dovremo fare a meno di questi ragazzi.

Gli arbitri? Nel match di andata il Cittadella si è sentito penalizzato e sono state rilasciate dichiarazioni forti. Io non guardo gli episodi, ma l’arbitraggio nel complesso e devo dire che nelle ultime partite abbiamo avuto ottimi direttori di gara e per questo devo complimentarmi con la classe arbitrale; penso a Rapuano a La Spezia o lo stesso Piccinini a Verona, al di là dell’episodio del rigore, assegnato contro di noi, in cui credo che sia stato tratto in inganno.

Recupero Orsolini, che oggi si è allenato con noi, mentre Giorgi non è ancora disponibile, vediamo se per Salerno riusciremo ad averlo. Il capitano quando c’è si fa sentire e quando non c’è si sente.

Da qui a fine stagione 7 partite su 12 le disputeremo al Del Duca e quindi, se riusciremo ad avere un ruolino di marcia diverso, potremo ottenere la salvezza in modo più semplice. Il fatto che dovranno venire al Del Duca squadre come Frosinone o Benevento forse potrebbe rappresentare un vantaggio perché verranno a giocare la gara a viso aperto e questo potrebbe favorirci. Ma non voglio pensarci ora; adesso il mio pensiero è sulla gara di domani".

 

« Torna alle news